Deprecated: wp_make_content_images_responsive è deprecata dalla versione 5.5.0! Utilizzare al suo posto wp_filter_content_tags(). in /home/ot25mzo8/public_html/wp-includes/functions.php on line 4773
Trattamenti Gnatologici delle cefalee muscolo tensive e del bruxismo - Studio Dentistico Martinez

Deprecated: wp_make_content_images_responsive è deprecata dalla versione 5.5.0! Utilizzare al suo posto wp_filter_content_tags(). in /home/ot25mzo8/public_html/wp-includes/functions.php on line 4773

Hai frequentemente il mal di testa?

Senti rumori e/o dolori vicino all’orecchio?

Hai limitazioni nell’apertura della bocca?

Effettuiamo un’accurata diagnosi a livello dell’articolazione temporo-mandibolare e, in base ai risultati, prescriviamo trattamenti specifici.

Il bruxismo e le cefalee muscolo tensive

Il bruxismo è un disturbo abbastanza diffuso (5-20% della popolazione) che consiste nel digrignare i denti, ovvero sfregarli l’uno contro l’altro, solitamente durante il sonno o durante un’attività fisica intensiva. In media il digrignamento dura per 5-10 secondi e può ripetersi anche varie volte.
Generalmente non viene avvertito dalla persona interessata, ma il rumore causato dallo sfregamento dei denti può disturbare il sonno del partner e, in alcuni casi, è talmente forte da potersi udire anche in altre camere.

Col tempo, il digrignamento continuo può portare a diversi problemi ai denti, alle gengive e all’articolazione mandibolare:

  • i denti si consumano
  • lo strato di smalto si riduce
  • può aumentare la sensibilità dei denti al caldo o al freddo;
  • i denti si spostano;
  • a lungo termine i denti possono indebolirsi e, in alcuni casi anche rompersi o cadere;
  • le gengive si infiammano;
  • al risveglio i muscoli facciali sono dolenti e, a volte, si può anche avere difficoltà ad aprire la bocca completamente;
  • possono insorgere dolori dell’articolazione temporo-mandibolare, con conseguenti cefaleadolori cervicali e del trigeminodanni al parodonto
  • possono acuirsi problemi alla schiena o alla cervicale preesistenti
  • a lungo termine i muscoli facciali si irrobustiscono e si ipertrofizzano.

trattamenti gnatologici

Una visita gnatologica consiste in un’accurata diagnosi a livello dell’articolazione temporo-mandibolare e alla prescrizione di trattamenti specifici in base ai risultati.

In particolare i bite dentali (gnatologici) sono dispositivi che di notte proteggono lo smalto dei denti dall’erosione, rilassano la muscolatura facciale e cervicale e sollevano l’articolazione tempo-mandibolare da alteriori stress.

Possono essere:

  • progettati e costruiti su misura per il paziente, oppure
  • da banco, acquistabili in farmacia, che mediante un riscaldamento temporaneo si ammorbidiscono e si adattano ai denti, per poi irrigidirsi una volta raffreddati; il nostro studio li sconsiglia perché non rispondono alle esigenze individuali dei singoli pazienti e, in alcuni casi, possono anche peggiorare la situazione.

I nostri studi inoltre utilizzano la tecnica della  riabilitazione neuro occlusale (R.N.O)  secondo la filosofia del Professor Pedro Planas anche nella gestione dei problemi dell’articolazione tempero-mandibolare.

La nostra visita

Puoi richiedere una prima visita gnatologica gratuita presso uno dei nostri studi dentistici a Roma (quartiere Trieste) o Campagnano di Roma.